sabato 29 dicembre 2012

Olive all'ascolana furbe

Eccoci qui, è passato il Natale e fra qualche giorno saluteremo questo 2012 disastroso e spereremo che il 2013 sia migliore...come facciamo ogni anno, vero? Beh mentre aspettiamo la fine...dell'anno dovremo pur mangiare no? E poi si avvicina un altro importante cenone e se non avete ancora deciso cosa fare vi propongo uno degli antipasti più sfiziosi e gustosi che abbiamo. Ho sempre visto la preparazione di questa ricetta un pò macchinosa, ma un giorno girando tra uno dei siti che preferisco (cookaround) ho trovato questa ricetta, non ho resistito e l'ho preparata come antipasto per il giorno di Natale....cosa dire sono davvero ottime e sono uguali a quelle fatte nel modo classico, non vi resta che provare e farmi sapere se vi sono piaciute o se...vi sono piaciute! :)

Ingredienti

150 gr di macinato misto
50 gr di salsiccia
300 gr di olive verdi denocciolate
1 cipolla (o misto per soffritto)
3 cucchiai di olio
3 cucchiai di parmigiano
2 uova
sale 
pepe
noce moscata
farina di semola

Con questo impasto è possibile ottenere una cinquantina di olive, ovviamente dipende anche dalla grandezza con cui le fate, io le ho fatte belle cicciotte :).

Iniziare soffriggendo la cipolla o il misto per fritto (carote, sedano e cipolla, io ho usato solo quest'ultima perchè non avevo altro) con l'olio, aggiungere successivamente la carne tritata e la salsiccia sbriciolata e lasciare cuocere per circa 10 minuti,salare, spegnere e lasciare raffreddare.

Intanto se avete già le olive denocciolate siete già a buon punto altrimenti bisogna denocciolarle a mano (come ho fatto io).

Mettere nel tritatutto la carne ormai fredda, il parmigiano, il sale, il pepe, la noce moscata e le uova e tritare in modo da avere un impasto omogeneo 

aggiungere le olive e continuare a tritare ma in questo caso non molto perchè le olive devono risultare tritate grossolanamente. 

Mettere il composto da parte in una ciotola e lasciar riposare per circa un'ora in frigo.  Con l'impasto formare delle palline, 

nella ricetta originale sono passate in farina, uovo e pangrattato, io le ho passate semplicemente nella farina di semola e poi fritte per una decina di minuti ed erano buonissime!

Eccole qui...sono riuscita a fare una foto al volo prima che venissero divorate.

martedì 25 dicembre 2012

Buon Natale con l'albero di natale red velvet

Rieccomi qui, dopo una lunghissima pausa, mi scuso ma i nipotini mi reclamavano, sono andata a trovarli ed a giocare un pò con loro visto che era da un bel po' di tempo che non ci vedevamo! Ma non perdiamoci in chiacchiere, sono qui per farvi i miei Auguri di Buon Natale...giusto in tempo, fiu! :) e per l'occasione postare una ricetta che unisce un simbolo del Natale come l'albero con una delle torte americane più famose e, secondo me, deliziose: la red velvet che in questo periodo ci sta a pennello! Di sicuro siete tutti impegnati con i preparativi del pranzo natalizio quindi non vi tolgo altro tempo ed iniziamo con la ricetta.

Ingredienti


250 gr di farina 00 1/2 cucchiaino di sale
120 gr di yogurt bianco
120 ml di latte
1 cucchiaio di colorante alimentare rosso in gel
110 gr di burro
300 gr di zucchero
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
2 uova
1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini di aceto

2 cucchiai di cacao amaro
225 gr di philadelphia
225 gr di mascarpone o ricotta (per chi la volesse più leggera!)
115 gr di zucchero a velo vanigliato
350 ml di panna da montare


Per la mia preparazione ho usato il doppio delle dosi perchè quelle indicate sono per due tortiere da 22 cm mentre il mio stampo è enorme.
Iniziamo preriscaldando il forno a 180° e imburrando ed infarinando lo stampo

In una ciotola mescolare la farina setacciata insieme ad un pizzico di sale ed al cacao anch'esso setacciato,a parte mescolare il latte insieme allo yogurt e al colorante alimentare, infine in un’altra ciotola mettere il burro tagliato a pezzetti con lo zucchero che andrete a lavorare fino a renderlo spumoso

a questo punto aggiungere l'estratto di vaniglia, poi le uova, una alla volta, amalgamando bene l’una prima di aggiungere l’altra.
Aggiungere alla crema di burro, in tre volte ed in maniera alternata, la farina e il composto rosso.


In una ciotolina unire l’aceto e il bicarbonato e lasciare che frizzi, mescolare per avere un composto liscio e cremoso

dopodichè unirlo all'impasto che andrà versato nella tortiera ed infornato per 30/ 40 minuti, fare sempre la prova stecchino.

Mentre la torta si cuoce preparare la farcia mettendo in una ciotola i formaggi insieme allo zucchero a velo e lavorarli fino ad ottenere una crema liscia. Incorporare la panna montata mescolando delicatamente in modo da ottenere una crema liscia e omogenea.

Quando la torta è pronta lasciarla raffreddare e poi tagliarla a metà e farcirla con la crema ai formaggi preparata precedentemente, ricomporre la torta e coprire con altra crema,
(mi dispiace ma non ho foto di questi passaggi)

terminare con decori a piacere, io ho usato di decori fatti con marzapane, ma potrete anche ricoprirla con pdz o in qualsiasi modo vorrete.
Ecco l'interno

Ancora Buon Natale a tuttiiiiii!


venerdì 7 dicembre 2012

Gnocchetti di semolino di grano duro

Ecco che ha ricominciato a piovere, per fortuna questa mattina c'è stato un bel sole che, nonostante la giornata fredda, ci ha un pò riscaldati. Voi cosa avete fatto oggi? Io ho fatto un salto all'IKEA facendomi tentare da alcune cosettine: un nuovo ruoto per crostate, le tovagliette da mettere sotto l'alzatina, un tappetino stendipasta e qualche decorazione natalizia...Non so voi ma quando vedo un qualsiasi accessorio da cucina...non resisto! E voi???? Voglio sapere, sapere, sapere.....
Ma eccoci a questi gnocchetti semplicissimi e gustosissimi.

Ingredienti
x 2 persone

250 gr semolino di grano duro
acqua qb
sale qb
1 cipolla 
250 gr pomodorini
200 gr scamorza
timo qb
olio evo qb

Preparare gli gnocchetti mescolando la farina di semola di grano duro con acqua e sale

fino a formare una pallina compatta, lasciarla riposare per 30 minuti.

Successivamente tagliarla in 4 pezzi e formare dei salsicciotti che poi andrete a tagliare a tocchetti formando gli gnocchetti,

metterli da parte ricoprendoli con altra semola in modo da non farli attaccare,

intanto preparare il sugo tagliando a fettine sottili la cipolla e facendola imbiondire con dell'olio evo,

aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti, il sale, e il timo e continuare a cuocere. 

Intanto far bollire una pentola con abbondante acqua salata e cuocere gli gnocchetti avendo cura di versare un goccio di olio nell'acqua per non farli attaccare. Appena gli gnocchetti saranno cotti versarli nella padella 

con il condimento e amalgamare il tutto aggiungendo anche la scamorza tagliata a cubetti, versare il tutto in una teglia o in pentoline di coccio 

e lasciar gratinare in forno per circa 10 minuti. Davvero deliziosi!


Torta salata di ricotta e pomodori al profumo di rucola

Ogni volta che non so cosa fare apro il frigo e qualsiasi cosa abbino alla pasta sfoglia mi fa fare sempre un'ottima figura, il risultato è sempre gradito e tutto viene spazzolato in un batter d'occhio! Non so voi ma per me la pasta sfoglia (che finora ho comprato già pronta, ma che vi prometto che farò, prima o poi, in casa) è l'ingrediente che non deve mancare mai in una casa perchè è versatilissima va bene sia per i piatti dolci che salati, va bene anche da sola! Ok, dopo aver finito la mia "ode alla pasta sfoglia"ecco gli ingredienti della torta salata, vi consiglio di usare una ricotta abbastanza secca altrimenti il ripieno sarà troppo morbido.


Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia
250 gr ricotta
rucola qb
10 pomodorini
parmigiano qb
100 gr scamorza
1 uovo

Mettere nel mixer la ricotta, la rucola, la metà dei pomodorini privati della pelle, il parmigianoa scaglie o grattugiato e l'uovo e frullare tutto.

Stendere la pasta sfoglia e mettere sul fondo le fette di scamorza.

Versarci il composto mixato,
 guarnire con i pomodori tenuti da parte e tagliati a metà 

cuocere in forno a 250° per 30/35 minuti. 

Ecco fatto! :)
Buon Appetitoooooo

sabato 1 dicembre 2012

Zuppa di lenticchie rosse

Ormai è ufficiale, è arrivato il freddo! Qui sta piovendo da 4-5 giorni quasi ininterrottamente, per fortuna il vento ci ha dato tregua ed ora è solo un alternarsi di pioggia forte, pioggerellina, grandine e...oggi anche un pò di sole! Qualsiasi sia il tempo nel luogo in cui abitate c'è sempre bisogno di riscaldarsi un pò di questi tempi e questa zuppa è semplicissima, velocissima e squisita! Provatela e fatemi sapere.

Ingredienti 
per 2 persone
300 gr lenticchie rosse
1 lt Brodo vegetale
1 cucchiaino di cumino macinato
1 cipolla media
sale qb
olio evo qb

Tagliare a fettine mediamente sottili la cipolla e farla soffriggere in olio, dopo qualche minuto aggiungere anche le lenticchie e farle soffriggere per qualche minuto.

Aggiungere il brodo e il cumino e lasciar cuocere per circa 20 minuti. 

A cottura ultimata impiattare, è possibile aggiungere, a piacere, anche del prezzemolo o del succo di limone.

Polpette di Zucca

Avevo comprato una zucca intera e dopo averla usata per ricette di primi e dolci ho pensato di fare delle polpette...di solito le polpette piacciono a tutti e queste sono un'ottima alternativa alle solite polpette di carne o altre verdure, io ci ho aggiunto del tabasco in questo modo al primo morso si sente il dolce della zucca e successivamente il piccantino del tabasco e devo dire che sono davvero squisite.

Ingredienti
x fare circa 40 polpette
1 kg di zucca
pane qb
2 uova
100 gr parmigiano
3 - 4 gocce di tabasco
Sale qb

Per prima cosa cuocere la zucca, è possibile cuocerla in forno in modo che resti soda e non diventi troppo acquosa, io, in questo caso, l'ho cotta al vapore, successivamente passarla in padella per farla asciugare.

Mescolare a mano o in un robot da cucina la zucca, il pane ammollato in acqua e poi strizzato, il sale, le uova, il parmigiano grattugiato ed il tabasco finchè non si avrà un composto omogeneo e abbastanza solido,

se il composto risulta troppo liquido aggiungere del pangrattato o altro pane. 

A questo punto formare delle palline con le mani e cuocere in forno ventilato per 30/40 minuti, temperatura 200°.

Lasciare raffreddare e mangiare!

Ecco come sono internamente, croccanti fuori e morbidissime dentro!

sabato 24 novembre 2012

Strudel di scamorza, salame e pancetta

Come ho detto molte, ma molte, ma molte, ma molte volte adoro i rustici e tutte quello che gira intorno a questo tipo di preparazioni essendo molto versatili; possono essere degli svuota frigorifero, oppure sono utili come riutilizzo degli avanzi del giorno prima...insomma può essere fatto con qualsiasi tipo di impasto e con qualsiasi tipo di ripieno ed il risultato è sempre ottimo.
Qui vi propongo una ricetta che ho realizzato proprio perchè non sapevo cosa fare e usando quello che avevo in frigo.

Ingredienti
Pasta frolla salata
150 gr scamorza
100/150 gr salame
100 gr pancetta

Realizzare la pasta frolla salata come spiegata in questo post stenderla tra due fogli di carta forno

e poi farcirla con la scamorza a fette,

il salame a cubetti, se avete quello affettato va bene lo stesso, e la pancetta.

Richiudere il tutto avvolgendo su se stesso l'impasto e cuocere in forno a 250° per 30 minuti circa.

Lasciare raffreddare e poi gustare...è davvero favoloso!


Pasta frolla salata

La pasta frolla è strepitosa sia dolce che salata, ma essendo io una persona che tende molto di più al salato vi propongo, per il momento, questa che ho ricavato dalla reinterpretazione di quella dolce, non preoccupatevi...posterò anche quella!

Ingredienti
200 gr farina
100 gr burro
1 uovo
1 pizzico di sale
Acqua qb

Versare in un robot da cucina tutti gli ingredienti facendo partire a velocità abbastanza alta finchè non si sarà formata una pallina di impasto, ci vorrà poco tempo, 

a questo punto lasciarla riposare avvolta nella pellicola in frogorifero per almeno 30 minuti, il tutto può essere anche fatto a mano, ma ovviamente ci vorrà più tempo. Trascorso il tempo di riposo potete iniziare a lavorarla nel modo che più vi piace.